Artemisia Volgare

€10.00

Solo 2 rimanente

Usi magici:

L’Artemisia è una delle più antiche piante utilizzate in magia, un’erba che ci collega alle pratiche sacre nel corso della storia ed anche dei tempi dei nostri antenati del Neolitico. Dal Nord America, alla Cina e al Giappone, attraverso l’Eurasia e l’Europa, l’Artemisia e le sue proprietà sono state venerate in modo simile in tutto l’emisfero settentrionale. Ovunque cresca, l’Artemisia è sempre stata considerata la madre di tutte le erbe curative. Il suo nome generico indica una stretta relazione con Artemide, la Dea della luna greca, protettrice di giovani fanciulle, bambini e donne inferme. L’Artemisia da tempi immemorabili è stata un’importante pianta rituale. Era spesso associata a Thor e al solstizio d’estate. Thor indossava una cintura protettiva di Artemisia per proteggersi durante i suoi pericolosi viaggi. Nei tempi antichi si usava indossare una cintura di Artemisia durante la danza della notte di mezza estate attorno al fuoco. Alla fine della notte la cintura veniva bruciata, durante una cerimonia, nelle sacre fiamme del falò così da sconfiggere le forze del male per un altro anno. L’Artemisia non solo ha protetto Thor nel suoi viaggi ma ha anche rinfrescato le sue gambe stanche, così viandanti e messaggeri di tutte le epoche hanno utilizzato quest’erba, legando un po’ di Artemisia intorno le gambe per alleviare le fatiche del viaggio a piedi o dopo una lunga giornata di cammino, facendo un pediluvio rigenerante con l’Artemisia. Mettere alcuni rametti di Artemisia sopra le porte ed i cancelli proteggeva la casa ed il focolare, mentre passare con il fumo di quest’erba ogni angolo della casa dissipava gli spiriti maligni in agguato. L’Artemisia viene anche utilizzata come erba per propiziare i sogni in sacchetti da mettere sotto il cuscino ed è molto usata nella Divinazione in quanto favorisce l’apertura dei canali psichici.


Categoria Erbe Magiche